Introduzione

Avevo il "Passatore", il primo costruito da Sartini nel lontano 1972, chiamato MAI TAI, ora di proprietà di un noto giornalista. Era divertentissimo. Nelle regate si piazzava quasi sempre bene, anche quando le facevo da solo contro equipaggi al completo. Ma aveva un difetto: non era adatto ad attraversare l'Atlantico.

Così decisi di passare al "ferro" (ispiratore Moitessier!).

Cercai 5 anni, finché trovai lo scafo di un ketch di 39 piedi (nudo e da completare) di Bruce Roberts. Lo acchiappai al volo (si fa per dire... 10 tonnellate) e mi misi al lavoro con tutta la famiglia, moglie e figli. Finii di tagliarlo e saldarlo, poi lo attrezzai in coperta con alberi maggiorati. Feci gli interni in garage e dopo otto mesi di duro lavoro nel tempo libero, lo varai a Viareggio nel 1992: il MAI TAI II navigava finalmente!

Incrociatore da crociera oceanica, ovviamente. Così nel 1997 si attraversò l'Atlantico partecipando all'ARC (Atlantic Rally for Cruisers) per commemorare il Centenario della Lega Navale Italiana. Si riattraversò l'Atlantico anche l'anno dopo e dal 1999 il MAI TAI II, non pago ma paziente, fa crociere in Grecia,TurchiaTunisia,SpagnaPortogallo e Croazia per divulgare lo sport della vela fra i soci della L.N.I. di Firenze.

Il mio carissimo amico Raffaele Picariello (detto PIC) ha dedicato una parodia al MAI TAI II (e al suo capitano e agli esperti e inesperti... partecipanti alle crociere) da canticchiare sull'aria di "Caravan Petrol" di Carosone/Geg di Giacomo.


 
 
  Site Map